Caratteristiche della ceramica Made in Italy artigianale


Vediamo insieme quali sono le principali caratteristiche da valutare nel momento in cui si sceglie la vera ceramica artigianale? La nostra Italia, il clima e la bellezza che da sempre hanno favorito l’espressione artistica in tutte le epoche, continua ad essere una fucina di idee che le sapienti mani degli artigiani trasformano in oggetti e opere d’arte uniche. “L’italianità” è anche espressione della creatività personale, della passione e del talento innato che insieme alle competenze tecniche ed esperienze si trasformano nel vero Made in Italy. Scegliere un prodotto artigianale significa condividere i valori e apprezzare l’impegno con cui vengono pensate e create dagli stessi artigiani che mettono l’anima in ogni loro creazione.


Provenienza della ceramica


La prima cosa su cui informarsi per riconoscere la ceramica artigianale di qualità è la provenienza e soprattutto il nome del produttore, questi sono i primi indicatori necessari per comprendere se la ceramica è stata realizzata in Italia e poter risalire con certezza all’Azienda produttrice è sicuramente una garanzia in più. Se sul cartellino o sul timbro dell’ oggetto non è indicata la provenienza  o il nome del fabbricante, è meglio non fidarsi.


Imperfezioni sullo smalto


Nel laboratorio Liberati cercano di rendere ogni  creazione  perfetta, nonostante la lavorazione manuale! Ma una giusta e seria valutazione della qualità del prodotto consiste anche nell’apprezzare alcune piccole imperfezioni, perché sono indicatori di una lavorazione artigianale della ceramica. Naturalmente se le piccole imperfezioni si trasformano in “grandi imperfezioni” si tratterà di difetti e l’oggetto non dovrebbe essere venduto. La scelta aziendale del laboratorio Liberati difatti, da sempre, è quella di scartare la ceramica c.d. “difettata o fallata” evitando anche di metterla in vendita come seconda scelta.


Odore della ceramica


La ceramica è un materiale inodore, quindi, se durante l’utilizzo sentite un cattivo odore, bisogna evitarne l’uso. Per quanto riguarda le pentole e/o i tegami  di “coccio” si raccomanda di non lavarli mai in lavastoviglie e di non lasciare mai cibi dopo la cottura, come solitamente si fa con le pentole d’acciaio.


Esteticità del decoro


I manufatti in ceramica funzionale realizzati in modo artigianale oltre ad essere oggetti di altissima qualità  sono utili,  raffinati e  adatti ad ogni ambiente. Un vero manufatto artigianale è personalizzabile nella forma (quasi sempre), nel colore (spesso)  e nel decoro (sempre). Gli oggetti realizzati con le materie prime di qualità e destinati a venire a contatto con gli alimenti sono lavabili in lavastoviglie a max 60 gradi, si raccomanda comunque di maneggiarli con cura per evitare che urti accidentali possano sbeccarli.